AES manuale badanti

Lecco, il Manuale della Badante: Edizioni Aesdomicilio

L’Associazione AES Domicilio ha messo in opera un manuale per le famiglie e le badanti di Lecco: da consultare, da regalare per conoscere meglio questo mondo, sia chi lavora e sia chi da lavoro.

Nella società odierna sta assumendo un ruolo sempre più importante, quasi fondamentale, la figura della badante, soprattutto riferita all’anziano.

In un tempo non tanto distante da noi una figura simile era rara, quasi sconosciuta, e i propri familiari erano gestiti da figli o parenti quando non venivano trasferiti in Case di Riposo.

Questo, oggi, non è più possibile: la durata della vita si allunga ma, ahimè, non sempre felicemente come si vorrebbe.

Gli anziani sono più numerosi ma nessun membro della famiglia può permettersi di non lavorare e restare ad assistere il congiunto.

Ci si trova così a dover prendere la decisione di assumere una badante che abbia cura del proprio anziano al posto della famiglia.

Questo libro vuole essere una guida per le famiglie per destreggiarsi nel mondo dell’assistenza domiciliare e, allo stesso tempo, un aiuto alle badanti per proporsi nel modo migliore e a trovare la famiglia più adatta a ognuno.

Un manuale, insomma, per incontrarsi tra famiglia e lavoratrice.

Verranno così sfatate alcune credenze così da restituire alle lavoratrici un profilo chiaro e professionale in una giungla di nozioni confuse.

In primo luogo, per quanto questo volume sia basato sulla figura della badante, essendo la grande maggioranza di questa figura composta da donne, non significa che non esistano i badanti.

Ci sono, pur se in numero minore, sono bravi e affidabili quanto le colleghe donne e questo è un punto da tener sempre presente e che è bene segnalare per rendere giustizia ai lavoratori del settore.

In generale, però, come dicevamo, la badante è donna e, nella gran parte dei casi, straniera.

Arriva in Italia alla ricerca di un lavoro e si cala in questo ruolo sia perché è un settore in crescita, sia perché, con buona volontà e disponibilità, non richiede formazioni o competenze troppo specifiche.

Si tratta, per molte di queste persone, di un modo veloce di trovare una sistemazione e una paga dignitosa.

Purtroppo, appunto, non sempre la questione è così semplice e lineare: brutte esperienze si contano ogni giorno da entrambe le parti.

La badante sfruttata e sottopagata o l’anziano maltrattato o trascurato riempiono le nostre cronache e spargono timori nell’una e nell’altra parte.

Non è possibile garantire che questa guida sia in grado di cancellare per magia le brutte esperienze, come è logico, ma sarà l’impegno a mettere nelle mani di figli, nipoti o fratelli dell’anziano e a lavoratrici in cerca di un anziano da accudire un prontuario valido per ogni problema che  possa insorgere e da consultare in ogni occasione.

 

AES DOMICILIO seleziona badanti ad hoc, molto competenti, soprattutto ha un vasto ventaglio di scelte tra “badante ad ore”, “badante h24”, o “badante di notte”.