Pubblicati da bribredudr

Anziani e attenzione alla salute

Basta poco per stare meglio: anche solo una lunga passeggiata o salire le scale di casa. L’importante è essere costanti e muoversi almeno dieci minuti al giorno

Influenza stagionale come prevenirla

Tanta frutta e verdura, per un migliore apporto vitaminico e di sali minerali. Peperoni, cavolfiori, broccoli; evitate cotture prolungate e preferite una cottura a vapore, al microonde o comunque con poca acqua. Importante consumare cereali integrali e legumi, per un ottimale apporto di fibra e di zinco.

I rischi collegati alla badante

Oggi parleremo dei rischi che corrono le nostre badanti. Le badanti che svolgono la loro attività di cura e assistenza, devono, date le circostanze e le responsabilità contribuire alla riduzione dei pericoli di infortuni domestici.

Caldo e anziani – i pericoli

Con l’invecchiamento tutti i meccanismi di autoregolazione dell’organismo tendono a ridursi. Si riducono il senso della fame e della sete e si riducono i meccanismi del centro termo-regolatore del nostro cervello. Per questo motivo è molto comune tra gli anziani una difficoltà di adattamento al caldo e agli sbalzi termici.

L’alimentazione degli anziani

E’ essenziale l’apporto di acqua, vitamine e sali minerali. Gli anziani sentono meno la sete e si astengono dal bere per paura di disturbi come l’incontinenza urinaria o per timore dell’accumulo di liquidi. Vi è infatti l’idea, sbagliata, che l’acqua “fa gonfiare”.

Cosa fare per gli anziani quando fa caldo

In questo periodo si può avere a che fare è un vero e proprio colpo di calore. La temperatura corporea può aumentare fin oltre i 40 °C. In questi casi è meglio cercare riparo in un luogo fresco e ventilato e contattare subito il proprio medico.

Servizio di baby sitter a Lecco

Per essere una brava baby sitter è necessario comunicare le proprie capacità in modo dettagliato nella scheda di presentazione, non basta dire semplicemente che si amano i bambini.