Madre figlia benessere colf badante convivente aes Lecco

Lecco: nel rapporto badante/badato niente è più importante della comunicazione

Sebbene talvolta difficile e faticosa, una buona comunicazione con i propri genitori anziani è un toccasana per la loro salute. Il silenzio diventa pericoloso per la sua salute e rende difficile aiutarlo a curarsi. Inoltre non comunicare demotiva gli anziani a prendersi cura di sé.

Comunicare libera, rende possibile il confronto delle idee, esprime gli stati d’animo e favorisce serenità e calma. Il tema della comunicazione e anziani viene messo al centro dei nostri corsi di formazione per assistenti agli anziani.

E’ necessario, infatti, per la sua salute, che l’anziano venga valorizzato, apprezzato. Certamente questo non solo ha riflessi positivi diretti sulla sua mente, ma lo sprona anche a prendersi cura di sé e a non lasciarsi andare. Comunicare con un anziano è spesso difficile, anche per badanti conviventi o colf. La difficoltà aumenta nel caso in cui l’anziano in questione rivesta il ruolo di genitore, sicuramente per problemi di comprensione reciproca.

influenza stagionale come prevenirla

Spesso capita che l’anziano abbia problemi di udito o o che abbia un carattere intrattabile e intransigente. Oggi questo problema di comunicazione è sempre più diffuso e spesso si traduce in mancanza di rispetto nei confronti dell’anziano. Ma il figlio adulto può e deve fare un passo in più nei confronti del proprio genitore anziano, manifestargli apprezzamento, valorizzarlo nelle sue scelte e per quello che fa. Il rapporto con il vostro caro può migliorare ed ampliarsi solo se il carico di cure verso l’anziano che perde autonomia viene condiviso dalla “comunità sociale”, in tutti i suoi aspetti: medico, assistenziale, psicologico e sociale. Per questo il ruolo delle colf conviventi, delle badanti ad ore o di chi presta servizi infermieristici è così importante.

Una gestione solitaria può essere pericolosa e potrebbe far venir meno tutti gli equilibri costruiti in una vita. Infatti può portare confusione, dolore, impotenza, rabbia, senso di colpa. Questi sentimenti rischiano di prendere il sopravvento, provocando forte malessere e una confusione di ruoli. Non è raro osservare figli che diventano genitori dei propri genitori prima ancora di averne occupato il posto.

La necessità di una presenza e di un accudimento sempre maggiori rendono sostanzialmente confusi e poco definiti i processi di distacco e rischiano di lasciare poco spazio alla rassegnazione e alla pacificazione che consente di procedere nella propria esistenza.

Sei alla ricerca di una badante?

Con Aes Domicilio ti aiutiamo a cercare e trovare la badante giusta oppure, se hai già individuato la persona di cui ti fidi, ti aiutiamo a mettere in regola la tua badante. Siamo attivi in tutta la Regione Lombardia ed in particolare nelle province di Milano (badante Milano), Badante Monza, Badante Como, Badante Lecco, Badante Bergamo.

Siamo anche presenti attraverso i nostri uffici o i nostri partner in franchising ad esempio a Roma: badante Roma e in altre province del Lazio.